La commissione Sanità del consiglio regionale della Puglia approva proroga a decadenza licenze ai sensi della legge sul gioco. Dalla Giunta sì a delibera sul Gap.

Nella seduta del 27 settembre, la commissione Sanità del consiglio regionale della Puglia, presieduta da Pino Romano ha approvato all’unanimità la proposta di legge di modifica della legge regionale in materia di contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo patologico (Gap), presentata dal consigliere Ernesto Abaterusso.

La modifica è stata ritenuta necessaria al fine di prorogare la data dell’entrata in vigore di quanto è stabilito all’articolo 7 comma 3 della legge regionale 43 del 2013, relativamente alla decadenza di tutte le licenze di pubblica sicurezza rilasciate prima della legge stessa, decorsi i cinque anni previsti.

Con un emendamento a firma dei consiglieri Fabiano Amati ed Ernesto Abaterusso, il termine stabilito dalla norma vigente, è stato prorogato, piuttosto che di due anni (così come proponeva il testo di modifica), alla data di emanazione del Testo Unico in materia di prevenzione e trattamento del gioco d’azzardo patologico, previa delibera di recepimento adottata dalla Giunta regionale.

LA GIUNTA: “PREVENIRE IL GAP” – In parallelo, nella seduta del 26 settembre, la Giunta ha approvato il rinnovo del Protocollo con l’Ufficio scolastico regionale della Puglia e la Fondazione per l’educazione finanziaria, con un evento in programma il prossimo 1 ottobre a Lecce. Diffondere l’importanza di una cultura economica e finanziaria nelle scuole, imparare a gestire il proprio futuro economico consapevolmente, prevenire le ludopatie e i rischi del gioco d’azzardo sono gli tra gli obiettivi alla base del Protocollo che sottolinea ancora una volta la grande sinergia tra Regione Puglia e Usr Puglia.