Sapar, operatori in piazza Montecitorio per manifestare contro aumento tassazione e decreto in discussione in Conferenza Stato Regioni

Una manifestazione organizzata anche “in funzione del decreto che sarà discusso in Conferenza Stato Regioni e non solo per l’aumento della tassazione determinato dalla ‘manovrina’”.  Lo ha dichiarato il presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, Raffaele Curcio, in occasione della manifestazione degli operatori del settore giochi, svoltasi a piazza Montecitorio. “C’è un filo conduttore che collega i due elementi – ha precisato Curcio -, ovvero tagliare e far fuori la filiera produttiva, visto che si aumenta la tassazione e si vuole ridurre il numero di apparecchi. L’aumento del Preu è un passo ulteriore per accelerare la crisi. E contrariamente a quanto afferma il sottosegretario all’Economia con delega ai Giochi Pier Paolo Baretta, le vlt sono state toccate sempre in maniera marginale rispetto alle awp. Con queste due manovre non si vuole tutelare il giocatore ma eliminare le aziende di gestione a favore delle grandi lobby”.