Dopo una lunga malattia che solo nell’ultima edizione della fiera di Roma lo aveva tenuto lontano dagli stand dell’Enada, si è spento ieri Renzo Brodo, di cui ognuno di noi può ricordare il sorriso, l’impeccabilità e la cordialità che lo caratterizzavano.

Titolare della ditta omonima trasformatasi negli anni in Biesse, socio Sapar dal 1961, era conosciuto da tutto il settore, anche perché, affiancato da sempre dalla moglie e dai figli Maurizio e Sabrina, non ha mai mancato di partecipare agli appuntamenti fieristici di Roma e Rimini.
Proprio per questo, in occasione della 30^ edizione dell’Enada, nell’ottobre del 2002, aveva ricevuto dalle mani dell’allora presidente Musicco, un premio di riconoscimento per questa affezionata partecipazione.
La Sapar si stringe con affetto a questa famiglia, i cui esponenti hanno contribuito sensibilmente alla vita associativa, ma soprattutto rimpiange un grande imprenditore, la sua discreta, sorridente, indimenticabile presenza.
I funerali si terranno domani, 28 febbraio, alle ore 11.00 presso la Chiesa di San Donato a Vetriolo, Viterbo.